Jogging leggero è ottimale per la longevità

Uno studio pubblicato ieri sul Journal of American College of Cardiology suggerisce che se è troppo faticoso, il jogging può essere dannoso; è meglio farlo in forma leggera.


I ricercatori hanno esaminato 5.048 partecipanti sani al Copenhagen City Heart Study e li hanno interpellati sulla loro attività. Essi hanno identificato e registrato l'attività di 1.098 persone sane che facevano jogging e di 413 non-jogger sani ma sedentari da 12 anni.


Lo studio, che ha seguito le ore di jogging, la frequenza, e la percezione individuale del ritmo, ha rilevato che nel corso nel periodo di studio (12 anni) chi faceva jogging pesante aveva più probabilità di morire rispetto ai sedentari non joggers, mentre chi faceva jogging leggero aveva tassi più bassi di morte.


Fare jogging da 1 a 2,4 ore alla settimana è stato associato con una mortalità più bassa e la frequenza ottimale dell'attività era non più di tre volte alla settimana. Nel complesso i tassi di mortalità significativamente più bassi sono stati trovati in coloro che avevano un ritmo lento o moderato di jogging, mentre i joggers frenetici avevano quasi lo stesso rischio di mortalità dei sedentari non-joggers.


I ricercatori hanno registrato 28 morti tra gli amanti del jogging e 128 tra i sedentari non-joggers. In generale, chi faceva jogging era più giovane, aveva un indice inferiore della pressione sanguigna e della massa corporea, e una minore prevalenza di fumo e diabete.


"E' importante sottolineare che il ritmo delle persone che facevano jogging lento corrisponde ad un esercizio fisico vigoroso, e il jogging faticoso corrisponde ad un esercizio molto vigoroso", ha detto Peter Schnohr, MD, DMSc, ricercatore del Copenhagen City Heart Study al Frederiksberg Hospital di Copenhagen in Danimarca. "Quando è seguito per decenni, questo livello di attività potrebbe comportare rischi per la salute, in particolare per il sistema cardiovascolare".


Questi risultati sono simili a quelli di studi precedenti in cui i ricercatori avevano scoperto che un esercizio fisico più che moderato può fare più male che bene.


"L'associazione a forma di U tra jogging e mortalità suggerisce che ci potrebbe essere un limite massimo alla dose di esercizio che è ottimale per avere benefici per la salute", ha detto Schnohr. "Se l'obiettivo è diminuire il rischio di morte e migliorare l'aspettativa di vita, fare jogging un paio di volte alla settimana ad un ritmo moderato è una buona strategia. Il di più non solo è inutile, ma può essere dannoso".

 

 

 

 

 


Fonte: American College of Cardiology (>English version) -Traduzione di Franco Pellizzari.

Riferimenti: Peter Schnohr, James H. O’Keefe, Jacob L. Marott, Peter Lange, Gorm B. Jensen. Dose of Jogging and Long-Term Mortality. Journal of the American College of Cardiology, 2015; 65 (5): 411 DOI: 10.1016/j.jacc.2014.11.023

Copyright: Tutti i diritti di eventuali testi o marchi citati nell'articolo sono riservati ai rispettivi proprietari.

Liberatoria: Questo articolo non propone terapie o diete; per qualsiasi modifica della propria cura o regime alimentare si consiglia di rivolgersi a un medico o dietologo. Il contenuto non dipende da, nè impegna l'Associazione Freewalker Team asd. I siti terzi raggiungibili da eventuali links contenuti nell'articolo e/o dagli annunci pubblicitari sono completamente estranei all'Associazione, il loro accesso e uso è a discrezione dell'utente.

Nota: L'articolo potrebbe riferire risultati di ricerche mediche, psicologiche, scientifiche o sportive che riflettono lo stato delle conoscenze raggiunte fino alla data della loro pubblicazione.


 

 

 

Strony internetowe